Joost cambia modello economico [it]

[fr] Joost a annoncé que suite aux difficultés économiques a décidé de rechercher des nouvelles sources de revenus en proposant une platteforme "en marque blanche" aux producteurs et distributeurs de vidéos.

JoostJoost ha annunciato che a causa delle difficoltà economiche, in particolare legate alla pubblicità, ha deciso di ricercare nuove fonti d’introiti in particolare offrendo una piattaforma “in marca bianca” ai produttori e distributori di contenuti video.

Che le cose non andassero troppo bene lo si era già capito quando circolavano indiscrezioni sul fatto che fosse in vendita (“Joost in vendita ?”).
Oltre a proporre la piattaforma a terzi (il sito Joost.com resta disponibile), Joost ha anche ridotto il personale, sperando con queste operazioni di riuscire a continuare la sua avventura.

[fonte]

CC BY-NC-SA 4.0 <span lang='it'>Joost cambia modello economico <span class='bb-lang'>[it]</span></span> by Luca Palli is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

Comments
2 Responses to “Joost cambia modello economico [it]

Con il dare e togliere pubblicità a loro discrezione ormai i grandi gruppi politico/economici decidono della sopravvivenza delle iniziative free.

Bisogna tornare agli abbonamenti….oppure sperare che il “compratore” sia “caritatevole” nei confronti del modello e che non sopprima l’iniziativa.

Il problema attuale di molte iniziative su Internet è proprio che per riuscire a trovare spazio devono essere gratuite, ma poi non riescono a trovare i mezzi finanziari per sopravvivere a lungo termine.

Sorry, the comment form is closed at this time.