Limitare gli occhi dietro lo schermo! [it]

[fr] Microsoft a breveté un système de DRM capable de limiter le nombre de spectateurs qui ont le droit de regarder une vidéo qui utilise la Kinect.

Microsoft ha ottenuto un brevetto su un sistema di DRM in grado di limitare il numero di spettatori che hanno il diritto di guardare un video basato sull’uso del Kinect.

Oggi quando si noleggia un video via internet si è confrontati con un limite di tempo entro il quale lo si può guardare, 24/48 ore nella maggior parte dei casi, ma grazie o piuttosto a causa di questo brevetto in futuro ci potrebbero essere dei limiti sul numero di persone che lo possono guardare.
L’idea è piuttosto semplice, ma allo stesso tempo perfida, utilizzando la tecnologia del Kinect che serve principalmente per riconoscere le persone e utilizzarne i movimenti per controllare i videogiochi il sistema è in grado di rilevare il numero persone stanno guardando lo schermo. Con questa informazione diventa possibile “personalizzare” le offerte anche in funzione de numero di spettatori!

Nella configurazione attuale del Kinect questa soluzione sembra facilmente eludibile, basta girare il Kinect rispetto allo schermo e non vedrà più tutti gli spettatori, ma forse potrebbe già essere in grado di capire se si cerca di imbrogliarle cercando di capire se c’è almeno uno spettatore e se sta guardando nella direzione “giusta”.
La soluzione ? Passare alla cassa o travestirsi da divano!

[fonte] [fonte]

Wikipédia: la solution “ultime” pour la vidéo [fr]

[it] La fondazione Wikimedia ha annunciato che integrerà un nuovo player video per semplificare l'integrazione dei video su Wikipedia.

La fondation Wikimedia a annoncé qu’elle va déployer une nouvelle visionneuse de vidéos pour simplifier l’intégration de vidéos sur Wikipédia.

Il s’agit d’une visionneuse HTML5 est basé sur la technologie de Kaltura qui est partenaire de Wikipédia dans le domaine de la vidéo depuis 2008. Elle permet aux utilisateur d’ajouter des sous-titres, fonction très importante pour cette encyclopédie multilingue, et utilise le format vidéo WebM.

Cette annonce semble tardive, mais liée à différents aspects qui caractérisent le projet Wikipédia: nécessité d’une infrastructure de diffusion propre (pas de contenus externes), choit “difficile” du codec Open Source, intégration dans le mécanisme communautaire du projet, …

[source] [source] [source]

Pilotare Google TV dallo smartphone [it]

[fr] Avec la dernière mise à jour de l'application YouTube pour Android Google a rajouté la possibilité de l'utiliser pour contrôler sa Google TV.

Con l’ultimo aggiornamento dell’applicazione YouTube per Android Google ha introdotto la possibilità di utilizzarla per comandare la propria Google TV.

Una volta effettuato l’accoppiamento tra l’applicazione per smartphone o tablet e Google TV nell’applicazione appare un icona TV che permette di “inviare” i video sulla Google TV. L’applicazione può essere usata anche come telecomando “tradizionale”.

[source] [source]

Commander la TV avec la voix [fr]

[it] Google ha aggiornato la sua Google TV con numerose nuove funzioni tra cui il supporto di comandi vocali.

Google a mis à jour sa Google TV avec nombreuses nouvelle fonctions dont le support de commandes vocales.

Les commandes vocales permettent de changer de chaîne, rechercher une vidéo de YouTube, lancer une application ou de naviguer sur le web juste en parlant.

Cette nouvelle fonctions, comme les autres annoncées (PrimeTime: guide aux chaînes préférées, …), doivent arriver assez rapidement.

[source] [source] [source]

Popcorn Maker: l’editore online di Mozilla [it]

[fr] Popcorn Maker est un éditeur vidéo en ligne qui appartient au projet Webmaker de la fondation Mozilla

Popcorn Maker è un editore video online che fa parte del progetto Webmaker della fondazione Mozilla

Con questa applicazione web è particolarmente facile:

  • caricare i video (YouTube, Vimeo, Soundcloud o qualsiasi video HTML5)
  • aggiungere degli elementi (testi, link, foto, mappe, tweet, …)
  • combinare differenti video
  • aggiungere l’audio

La pubblicazione del risultato avviene via il sito dell’applicazione, apparentemente non è possibile esportare il video finale.

[fonte]