6 canali in alta definizione a partire dal 2012 per la SRG SSR idée suisse [it]

[fr] La SRG SSR idée suisse (télévision publique suisse) a annoncé pour le 2012 de début de la diffusion en haute définition (HDTV) de ses 6 chaînes principales.

SRG SSR idée suisseLa SRG SSR idée suisse (televisione pubblica svizzera) ha annunciato per il 2012 l’inizio della diffusione in alta definizione (HDTV) dei suoi 6 canali principali.

La diffusione in alta definizione dal 2012 toccherà i canali RSI LA1, RSI LA2, SF 1, SF zwei, TSR 1 e TSR 2, mentre SF info passerà all’alta definizione solamente al momento dell’abbandono della definizione standard.

La diffusione avverrà via satellite e sarà verosimilmente ripresa dagli operatori della via cavo, mentre per la diffusione sul digitale terrestre (DVB-T) non è ancora stato annunciato l’eventuale passaggio all’alta definizione.

L’abbandono della diffusione della definizione standard (SDTV) sarà piuttosto rapido, infatti la diffusione simultanea dei canali dovrebbe terminare già nel 2015 per contenere i costi di diffusione.

Secondo i dati riportati nell’annuncio attualmente ci sarebbero già 150’000 economie domestiche (su un totale di oltre 2’000’000) in grado di captare la televisione in alta definizione. Il tasso di rinnovo dei televisori, ormai disponibili quasi esclusivamente con il supporto dell’alta definizione, dovrebbe permettere di equipaggiare il 20% delle economie domestiche al momento dell’inizio della diffusione nel 2012.
Comunque il rischio di “imporre” la sostituzione forzata degli equipaggiamenti nel 2015 a una parte non trascurabile della popolazione sarà piuttosto alto.

Attualmente la SRG SSR idée suisse dispone di un canale in alta diffusione: HD suisse. Questo canale è già diffuso secondo la modalità prevista anche per gli altri canali di cui fa l’oggetto il recente annuncio, verrà abbandonato al momento del lancio della nuova offerta in alta definizione ma nel frattempo continuerà a proporre un palinsesto composto principalmente da documentari prodotti in proprio, trasmissioni di grande valore per gli archivi, immagini particolarmente spettacolari e manifestazioni sportive alle quattro realtà linguistiche svizzere.

Il passaggio all’alta definizione rischia di comportare dei costi supplementari per numerosi utenti delle reti via cavo, se la situazione attuale non dovesse cambiare.
Attualmente numerosi operatori delle reti di via cavo compreso il principale, Cablecom, offrono già contenuti in alta definizione, ma hanno optato per dei protocolli modificati (delle variazioni dello standard DVB-H) che impongono il noleggio di un ricevitore specifico malgrado il proprio televisore sia provvista di ricevitori per l’alta definizione.
Da notare la scelta alternativa di CityTV (servizi industriali della città di Losanna) di optare per la diffusione in DVB-T (digitale terrestre) dei canali in alta definizione, come pure quelli standard disponibili in buona parte pure in analogico, sulla sua rete via cavo. Questa soluzione dovrebbe permettere alla maggioranza dei nuovi televisori di poter ricevere la televisione digitale, e in parte anche quella ad alta definizione, senza la necessità di disporre di apparecchiature supplementari e senza costi aggiuntivi.

[fonte]

CC BY-NC-SA 4.0 <span lang='it'>6 canali in alta definizione a partire dal 2012 per la SRG SSR idée suisse <span class='bb-lang'>[it]</span></span> by Luca Palli is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

Comments

No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.