Presto Joost entrerà nel nostro navigatore [it]

[fr] Dans un interview au "Silicon Alley Insider" Mike Volpi CEO de Joost a annoncé des changements importants dans la distribution des contenus pour les prochaines semaines.

JoostIn un intervista rilasciata al “Silicon Alley Insider” Mike Volpi CEO (amministratore delegato) di Joost ha annunciato dei cambiamenti importanti nella distribuzione dei contenuti per le prossime settimane.

Senza dare nessuna informazione di dettaglio ha lasciato capire che con ogni probabilità sarà possibile guardare i video di Joost direttamente nel proprio navigatore internet.
Potrebbe anche essere possibile l’integrazione dei video nel proprio sito, un po’ come viene permesso dai siti di condivisione di video come YouTube o Dailymotion.

JoostNell’intervista Mike Volpi ammette che sono stati fatti degli errori, malgrado un prodotto interessante, numerosi contenuti, e un effetto “moda” iniziale abbastanza ben orchestrato, Joost non è riuscito a diffondersi in massa.

La nuova versione dovrebbe permettere un integrazione migliore al Web in generale e dunque rendere il tutto più facile d’accesso conquistando anche gli utenti comuni e non solo quelli che seguono sempre e comunque le ultime novità.

JoostLa soluzione per portare Joost sul web probabilmente si baserà su un plugin, anche se forse nel caso di Firefox sarebbe possibile un integrazione senza aver bisogono di installare un plugin, visto che la tecnologia utilizzata per l’interfaccia dei due sistemi è la stessa.
Ma probabilmente non sarà possibile a causa delle componenti interne, in particolare il sistema di diffusione P2P e i codec video utilizzati.

[fonte] [fonte]

CC BY-NC-SA 4.0 <span lang='it'>Presto Joost entrerà nel nostro navigatore <span class='bb-lang'>[it]</span></span> by Luca Palli is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

Comments
3 Responses to “Presto Joost entrerà nel nostro navigatore [it]

evidente segno che joost è in crisi

Difficile sapere come vanno le finanze, secondo ciò che dicono non hanno problemi, mentre per il resto credo che la crisi sia piuttosto evidente.
Un anno fa tutti parlavano di Joost, ora sembra quasi che non sia mai esistito.

Stranamente una soluzione tecnicamente simile, con contenuti tradizionali come Zattoo sembra avere molto più successo, almeno qui in Svizzera!

[…] ne parlava già da alcuni mesi (“Presto Joost entrerà nel nostro navigatore”) e sembra l’unica soluzione per rilanciare un concetto interessante, ma che dopo […]

Sorry, the comment form is closed at this time.