L’Unione europea impone la pubblicità [it]

SvizzeraLa Svizzera è stata obbligata a cedere alle condizioni dell’Unione europea per poter partecipare al programma MEDIA 2007, programma a sostegno dell’industria audiovisiva.

Le concessioni concernono le pubblicità per le bevande alcoliche, la politica e la religione.
Queste pubblicità sono attualmente proibite, ma dal 2009 le televisioni europee con delle “finestre” pubblicitarie specifiche per la Svizzera non dovranno più rispettarle, dovranno rispettare solo le leggi del paese d’origine.
Queste concessioni imporranno pure una revisione della legge sulla radiotelevisione.

La contropartita è poter partecipare al programma MEDIA 2007, programma dotato di un budget globale (2007-2013) di 755 milioni di € (circa 1,2 miliardi di franchi).
Il programma punta a promuovere lo sviluppo, la diffusione internazionale e la commercializzazione delle produzioni cinematografiche europee. Grazie a questo accordo i cineasti svizzeri possono beneficiare delle stesse misure di promozione dei loro colleghi dell’Unione europea.

Spero che il santo valga la candela, attualmente non credo che siano numerose le televisioni con pubblicità specifiche per la Svizzera. Conosco solo M6 che applica questa strategia.

Video di promozione del programma MEDIA 2007:

[fonte] [fonte] [fonte]

CC BY-NC-SA 4.0 <span lang='it'>L’Unione europea impone la pubblicità <span class='bb-lang'>[it]</span></span> by Luca Palli is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

Comments

No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.